In terra toscana è andata in scena la ripresa dell’attività agonistica, protagonista è stata la gara del circuito Toscano Enduro Series all’Abetone, location vocata alle gare gravity che è riuscita a radunare gli appassionati del movimento enduro italiano in un weekend di gara di altissimo livello.

Dopo un venerdì intenso di piogge, il percorso formato da 4 Prove Speciali è andato progressivamente asciugandosi, arrivando ad essere addirittura polveroso durante la giornata di gara. Gli atleti si sono sfidati su un percorso tecnico che privilegiava i più abili nella guida, privo di rilanci degni di nota è risultato invece mediamente lungo con Prove Speciali da oltre 5 minuti di percorrenza. Insomma, un ottima sfida per ritrovare la concentrazione e il passo di gara.

Mirco Vendemmia dopo una partenza a tutto gas che gli ha consentito di vincere la prima Prova Speciale sul diretto avversario Matteo Raimondi (Team Locca), ha commesso un paio di errori di guida e una conseguente caduta, fortunatamente senza conseguenze, nella terza Speciale. Errori che gli sono costati importantissimi secondi facendolo scivolare al secondo posto. Gli sforzi per riconquistare la testa della gara sono stati vani, Mirco ha chiuso la gara a soli 7”50 dallo scalino più alto del podio.

Gara sfortunata per il compagno di squadra Matteo Saccon che a causa di un problema tecnico durante la prima Speciale che gli ha fatto perdere oltre 50 secondi, si è trovato a dover rincorrere gli avversari. Una gara in rimonta che, nelle successive tre Prove Speciali, l’ha visto costantemente piazzato nelle prime posizioni, sebbene il tempo totale l’abbia costretto ad accontentarsi dell’ottava posizione assoluta.

Ho commesso degli errori che potevo evitare e che mi sono costati cari, avevo le carte in regola per portare a casa la vittoria. Sicuramente non è stato facile riprendere dopo uno stop così lungo, devo ritrovare la concentrazione. Sono comunque molto contento del secondo posto, conquistare il podio è sempre soddisfacente, ora sto già pensando alla prossima gara, sono carichissimo!” commenta Mirco Vendemmia a fine gara.

Matteo Saccon, rammaricato, ci racconta così la sua performance: “Il percorso mi piaceva, il sabato sono riuscito a svolgere le prove in serenità e mi sentivo pronto per una grande gara. Purtroppo un problema tecnico nella prima Speciale mi ha fatto perdere troppo tempo, secondi che poi non sono riuscito a recuperare sebbene io abbia spinto veramente forte nelle tre Prove successive. Sarà per la prossima, ora devo rimanere concentrato e tornare a lavorare sodo per il proseguo di stagione.

Sono contento per il podio di Mirco Vendemmia, gli errori possono capitare, l’importante è capire cos’è successo per cercare di non commetterli nuovamente. Siamo uno dei team italiani più forti e oggi potevamo avere entrambi i piloti a podio, situazione che abbiamo scampato per una manciata di secondi. Abbiamo visto però che il passo di gara c’è: i piloti hanno una buona base di allenamento e i mezzi tecnici che stiamo sviluppando sono sempre più performanti. Tempi alla mano i ragazzi erano entrambi costantemente lì nei primi posti. Mantengo quindi alte le aspettative anche per i prossimi appuntamenti di stagione.” Davide Geronazzo.

I piloti e i tecnici del team Benozzi-FullOut sono già al lavoro per preparare il prossimo appuntamento di stagione fissato per il 30 agosto in Svizzera.

Si ringraziano gli sponsor Benozzi Engineering e FullOut Racing, Mictu, Dynasprint, Alpenplus, Kayak e Schwalbe.

Link:

FACEBOOK  https://www.facebook.com/Benozzi-FullOut-Gravity-Team-116234826588769/

INSTAGRAM  https://www.instagram.com/benozzi.fullout.gravity.team/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *